Formula 1

McLaren

Motogp

Motori

Sport

Zak Brown, CEO della McLaren, fa spallucce: "Non abbiamo fatto bene".

Zak Brown, CEO della McLaren, fa spallucce: “Non abbiamo fatto bene”.

Zak Brown pensa che la McLaren abbia ucciso da sola la possibilità di vincere il Gran Premio di Gran Bretagna. Secondo l’amministratore delegato del team di Woking, l’attuale numero tre della classifica costruttori ha sbagliato due volte la strategia durante la spettacolare gara di Silverstone.

Innanzitutto, la McLaren ha deciso di non fare una doppia sosta con Lando Norris e Oscar Piastri quando ha iniziato a piovere. Quest’ultimo è dovuto rimanere fuori per un altro giro, perdendo circa 20 secondi e non avendo alcuna possibilità di salire sul podio, tanto meno di vincere.

“È stata dura. Credo che alla fine abbiamo sbagliato”, ha dichiarato Brown a Formula1.com. L’americano si è anche rammaricato per la decisione di mettere Norris sulle soft anziché sulle medium al suo ultimo pitstop: “Penso che entrambi i nostri piloti avrebbero potuto vincere. Hanno fatto un ottimo lavoro”.

Punti da migliorare per la McLaren

Dal punto di vista strategico, quindi, la McLaren non è riuscita a fare tutto quello che doveva fare a Silverstone. È un aspetto su cui la squadra britannica lavorerà, promette Brown. “Penso che per vincere in Formula 1, con il livello di concorrenza che c’è, bisogna essere bravi in tutto. La Mercedes e la Red Bull hanno fatto incetta di vittorie e campionati, e noi ora abbiamo un’auto in grado di competere per il campionato”.

“Dobbiamo assicurarci che ogni aspetto del nostro lavoro sia, come dice Andrea [Stella], adatto al campionato del mondo. Non abbiamo fatto bene questa volta, ma abbiamo fatto bene molte altre volte: impareremo da questo, ci prepareremo per l’Ungheria”, ha detto Brown. Tra una settimana e mezzo, il circo della Formula Uno si recherà all’Hungaroring.

TOP STORIES

Top List in the World