Nissan

Novità

Nissan ha deciso: niente più soldi per progettare motori a benzina

La casa giapponese annuncia che investirà solo in mobilità elettrica

nissan ha deciso: niente più soldi per progettare motori a benzina

Toyota, Mazda e Subaru hanno recentemente annunciato di voler unire le forze per sviluppare motori a combustione di nuova generazione. Tuttavia, un’altra casa automobilistica giapponese ha adottato un approccio radicalmente diverso, decidendo di non investire più nell’alimentazione a benzina e diesel. Nissan ha dichiarato di aver smesso di spendere soldi per la nuova tecnologia ICE.

Il futuro è elettrico

La rivista australiana Drive ha parlato con il vicepresidente senior e responsabile della pianificazione per l’Africa, il Medio Oriente, l’India, l’Europa e l’Oceania (AMIEO) di ciò che ci aspetta. La risposta di Francois Bailly è stata chiara: “Il nostro futuro è l’EV. Non stiamo investendo in nuovi propulsori ICE, questo è certo”.

Nissan Skyline Nismo

Bailly ha detto che la transizione dalle auto a motore convenzionale ai modelli completamente elettrici avverrà attraverso la tecnologia e-Power di Nissan. Si tratta di una configurazione ibrida non convenzionale in cui il motore a combustione funge da generatore per caricare la batteria. Non aziona le ruote, quindi è simile al rotativo di Mazda nel crossover MX-30 e alla configurazione a due rotori del concept Iconic SP.

Per massimizzare il risparmio di carburante in queste auto ibride, Nissan vuole aumentare l’efficienza termica di un motore a combustione fino a un impressionante 50%. Ha lavorato su questa tecnologia per diversi anni e all’inizio del 2021 ha annunciato che un prototipo di e-Power ha raggiunto questo traguardo durante i test. Vale la pena notare che la linea di motori a tre, quattro e sei cilindri Dynamic Force di Toyota ha già superato il 40%.

Solo perché Nissan non sta più investendo denaro in motori completamente nuovi, non significa che il passaggio a una linea di veicoli elettrici avverrà da un giorno all’altro. Bailley ha sottolineato che le normative sulle emissioni continuano a essere allentate in alcune parti del mondo, come in Africa, dove le auto Euro 2 sono ancora legali. La casa automobilistica allineerà il suo portafoglio ai requisiti regionali, quindi la scomparsa dell’ICE sarà graduale. I motori attuali saranno probabilmente aggiornati per soddisfare le normative più severe.

Altre case, altre idee

Toyota, Mazda e Subaru ritengono che il motore a combustione interna possa essere salvato grazie all’utilizzo di carburanti quasi a zero emissioni. La più grande casa automobilistica del mondo sta lavorando su tre motori in linea, mentre Mazda ha creato un team dedicato ai motori rotativi.

Subaru sta preparando una nuova configurazione ibrida basata sul suo caratteristico motore boxer. Honda vuole diventare puramente elettrica in tutti i principali mercati (compreso il Nord America) già nel 2040. Questi sono i piani, continuate a seguirci per restare informati.

TOP STORIES

Top List in the World