Motori

La Volpe Argentata Invitational, il 16 giugno a Roma l’appuntamento più glamour tra golf e auto d’epoca

Settant’anni fa Piero Taruffi vinceva il Giro di Sicilia, una gara che gli si addiceva particolarmente,vinta per ben tre volte.Il campione romano era nel pieno della sua straordinaria carriera che si concluderà tre anni più tardi con il sospirato successo alla Mille Miglia.

Il segreto dei successi della “Volpe argentata” a parte la base tecnica dell’ing.Taruffi che ritroviamo nei bisiluri da record èlaprecisione, quasi maniacale che metteva nelle sue cose. Una caratteristica che ritroviamo anche nel golf,sport amato da Prisca Taruffi, la figlia, che pure vanta un curriculum come …degna erede di suo padre, in pista e nei rally, dove ha vinto il campionato italiano. E’ così che nasce il prestigioso evento “La Volpe argentata Invitational” capace di abbinare golf e auto d’epoca .

la volpe argentata invitational, il 16 giugno a roma l’appuntamento più glamour tra golf e auto d’epoca

Domenica 16 giugno si disputerà la sesta edizione della manifestazione sportiva patrocinata da Regione Lazio, Coni, Comitato regionale Lazio della Federgolf, Aci, Aci Storico e Museo Mille Miglia Brescia, in cui la passione per le auto si sposa con quella del golf. Oltre alla gara agonistica “Amateur Challenge” è in programma anche la “Volpe Argentata Exhibition” spettacolare esposizione di rarissime auto d’epoca.

La Mille Miglia è il tema di questa edizione, sulla scia del film “Ferrari” di Michael Mann in cui Piero Taruffi è interpretato dall’attore Patrick Dempsey (il film verrà proiettato in loop durante la serata).

Inoltre, sarà presentato l’emotional clip sull’indimenticato pilota e verranno esposti alcuni suoi cimeli: la coppa e il road book della Mille Miglia del 1957, il casco, i guanti (attualmente custoditi all’interno dell’autodromo di Vallelunga a lui intitolato).

“Eventi come la Champagne Cup e la prossima Volpe Argentata rappresentano al meglio lo spirito del circolo nell’offrire manifestazioni in grado di oltrepassare i confini delle tradizionali proposte sportive, creando aggregazione e un forte interesse non solo tra i golfisti – sottolinea Pietro Gasbarra, presidente del Parco di Roma Golf Club – Sarà un’occasione unica perché oltre a ricordare un grande campione come Piero Taruffi, permetterà di poter ammirare da vicino alcune delle più belle vetture d’epoca che hanno scritto pagine indimenticabili dell’automobilismo mondiale”.

Oltre alla Ferrari 121 LM (Le Mans), con la quale Piero Taruffi partecipò alla Mille Miglia del ’55, sui prati del circolo saranno esposte 40 vetture che vanno dall’anteguerra fino agli anni ’70, di proprietà di vari collezionisti, tra cui Nicola Bulgari, grande estimatore delle auto americane prodotte nella prima metà del secolo scorso.

Presenti alcuni splendidi modelli della sua raffinata collezione tra cui: Packard 1507 del 1937, Buick Roadmaster del 1947 Chevrolet Corvette del 1963, Coupé Camaro 228 del 1969 coupé.

Tra le altre auto esposte spiccano la LolaT70 Mk3 Gt del 1967 targa oro, macchina estremamente rara nonché unico esemplare sul territorio italiano che ha vinto nei circuiti di Portland, Las Vegas, Riverside, Bridgehampton, Willow Springs e Phoenix nelle stagioni 67,68 e 69; Cisitalia Spyder Mille Miglia, Ferrari 275 GTB, Singer Les Mans, Special Speed del 1934 Sport, Giannini Patriarca A.R.S del 1961, Maserati Ghibli Coupè, Lancia Aurelia B52, Triumph Stag 3000 del 1969, Alfa Romeo GT 1300 Junior Scalino, Porsche 356 BT del 1961; Alfa Romeo Giulietta Spider del 1961.

Una giuria di esperti decreterà i vincitori delle 5 categorie, che riceveranno come premio le riproduzioni in scala del famoso “bisiluro” (del quale esistono solo due esemplari al mondo): “Best of Show”, “l’auto più votata dal pubblico”, “1°auto straniera”, “1°auto sportiva” “1°auto icona di stile”. Tanti i premi messi a disposizione dai partner, tra cui Sara Ti Assicura e Automobil Club Roma con il Driving Contest, insieme alla Banca San Paolo Invest con quattro splendide sacche da golf. Non mancherà la solidarietà dei golfisti grazie alla charity hall, supportata dall’hotel Hassler a favore del Centro Assistenza bambini sordi e sordociechi Onlus.

L’“Amateur Challenge”, è considerato l’appuntamento più glamour dell’anno per tutti i golfisti italiani, dove il divertimento si coniuga con la competizione. La sfida offre un’opportunità eccezionale per mettere alla prova le proprie abilità sul green in compagnia di auto d’epoca uniche. Sempre durante la giornata verranno organizzate attività di intrattenimento, una gara di putting green e golf clinic per ospiti e celebrities.

L’evento si concluderà con l’elegante cena di gala, sempre in onore di Pietro Taruffi, alla quale saranno presenti anche, personaggi sportivi e del mondo automobilistico e imprenditoriale, tra cui Danilo Coto Cruz che con la sua famosa azienda ha realizzato i caschi replica per Patrick Dempsey del film “Ferrari”.

TOP STORIES

Top List in the World