Attualità

Italia

Motori

G7, scatta il piano sicurezza: Borgo Egnazia blindatissima. Tutte le limitazioni e i divieti

g7, scatta il piano sicurezza: borgo egnazia blindatissima. tutte le limitazioni e i divieti

G7, scatta il piano sicurezza: Borgo Egnazia blindatissima. Tutte le limitazioni e i divieti

G7 e sicurezza, da ieri è scattato il piano che prevede limitazioni al traffico e alla mobilità nel territorio di Fasano, dove sorge Borgo Egnazia, il resort che ospita il vertice dei grandi della Terra.

La premier Giorgia Meloni si trova già a Savelletri dal primo pomeriggio di lunedì sia per il riposo post elezioni sia per incontrare le prime delegazioni giunte da giorni a Fasano.

Borgo Egnazia, ora che è anche ospite la premier, è attenzionata in particolar modo e le centinaia di van chiesti dall’organizzazione del G7 fanno la spola tra il resort e le varie strutture di lusso del territorio per accompagnare gli avamposti delle varie delegazioni che stanno preparando logisticamente il summit.

 

Fasano “sorvegliata speciale”

Il territorio di Fasano è comunque sotto assedio con decine e decine di mezzi delle forze dell’ordine in movimento e a controllare chiunque si avvicini alle zone di sicurezza. Durante le ore notturne la sorveglianza viene raddoppiata.

I residenti di Savelletri e gli ospiti delle strutture ricettive sono stati dotati di un badge che consente loro l’accesso alle zone di massima sicurezza, ma già ieri si sono registrati alcuni disagi per via dei controlli che, come era facilmente prevedibile, sono accuratissimi.

 

Le aree off limits

Da ieri e fino alle 13 del 16 giugno e, comunque fino a cessate esigenze, è stata attivata l’area ad accesso controllato, più ampia, al cui interno si collocano due aree di massima sicurezza, caratterizzate dal massimo livello.

A queste, si aggiunge l’area di attenzione, che coincide con un anello periferico rispetto all’area ad accesso controllato, in cui, pur non essendoci particolari limitazioni, sarà comunque attivato un dispositivo di controllo a cura delle forze di polizia. In questi perimetri ci si può spostare solo con navette dell’organizzazione. Sempre da ieri, poi, oltre ai tanti elicotteri che monitorano i cieli di Fasano e comuni limitrofi si sono notati anche diversi caccia militari sfrecciare a bassa quota a testimoniare come ci si avvicini sempre più all’evento.Sono difficoltose anche le comunicazioni telefoniche nelle zone circostanti Borgo Egnazia.

 

La cena di gala a Brindisi: chiusi negozi e distributori di benzina

A Brindisi si svolgerà invece domani nel Castello Svevo la cena ufficiale del G7, che vedrà anche la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per la giornata è stata predisposta la sospensione, nell’area rossa limitrofa al Castello Svevo, di diverse attività commerciali, ludico-sportive e scolastiche. Anche cinque aree di servizio nella zona per la vendita al dettaglio di carburante dovranno essere chiuse e anche qui sarà limitato l’accesso dei residenti.

 

La visita ad Alberobello

Sembra ormai certa anche una visita ad Alberobello, in quanto la Polizia locale ha emesso un’ordinanza di divieto di sosta ma anche di transito pedonale in un’ampia zona della cittadina. Non è dato sapere se saranno i sette grandi a recarsi nella capitale dei trulli per la foto finale, come pure si era vociferato, oppure sono già previste escursioni da parte delle centinaia di persone al seguito delle delegazioni.

 

Il timore per le proteste

Infine, sicurezza a parte, nonostante lo spiegamento di forze presente sul territorio, Fasano teme infiltrazioni violente nelle manifestazioni di protesta contro il G7 previste per il 14 e il 15 giugno. In questo contesto si inserisce un’ordinanza del sindaco Francesco Zaccaria che proprio in occasione degli eventi autorizzati ha predisposto un particolare piano di sicurezza.

Il provvedimento urgente per la tutela della sicurezza urbana e dell’incolumità pubblica prevede, lungo alcune arterie cittadine e luoghi pubblici (largo Palmina Martinelli, via Giardinelli, via della Resistenza, via Nazionale dei Trulli, via Roma, via Mignozzi, via Cenci, via Piave, piazza Aldo Moro, via San Francesco da Paola, parco della Rimembranza, via Collodi e piazza Ciaia) l’assenza di cantieri, compresi quelli pubblici, nel tragitto che interesserà i cortei; la rimozione dei cestini porta rifiuti; la rimozione degli arredi presenti (tavoli, sedie e ombrelloni); la rimozione dei pannelli in plexiglas dei dehors presenti; la sospensione, nella giornata del 15 giugno dello svolgimento del cosiddetto mercato del contadino che abitualmente si svolge in largo Palmina Martinelli e il divieto di vendita di bevande in vetro e lattina.

 

Le risorse: 25 milioni per la sicurezza

Intanto, risorse per oltre 25 milioni di euro sono state stanziate per il potenziamento delle misure di sicurezza per il G7 in Puglia: varato il decreto legge con disposizioni urgenti per la ricostruzione post-calamità, per interventi di protezione civile e per lo svolgimento di grandi eventi internazionali, pubblicato in Gazzetta ufficiale.

TOP STORIES

Top List in the World