FIAT

Motori

Fiat Tipo Hybrid Cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo è l’auto italiana per eccellenza, dopo Fiat 500. Un’auto definita dal brand stesso “family mover”, colei che storicamente ha “mosso gli italiani” per diverse generazioni, fin dal primo debutto nel lontano 1988. Quella provata oggi è solamente l’ultimo restyling della nuova generazione del modello, auto ormai ben distante dai principi originali, sebbene mantenga lo stesso l’approccio da tipica auto di sostanza, con pochi accessori superflui e in grado di badare al solo. L’abbiamo provata nella veste più accessoriata di tutte, in allestimento RED, con carrozzeria Cross – rialzata da terra – e con il nuovo motore mild-hybrid da 131 CV, con cambio automatico doppia frizione di serie. Prezzi di listino a parte da 25.200 euro.

android, fiat tipo hybrid cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo Hybrid Cross: guarda la gallery della berlina ibrida italiana 7

Design e dimensioni

Fiat Tipo si aggiorna marginalmente per gli esterni rispetto al nuovo modello introdotto però nel 2015. Cambia il frontale, con la nuova mascherina ad effetto tridimensionale che integra i nuovi gruppi ottici – con tecnologia full led e abbaglianti automatici – che fanno il paio con le luci posteriori, anch’esse led e dal nuovo disegno, con effetto fumè. La versione in prova è dotata dell’allestimento Cross, il più ricercato della gamma, che beneficia di un’altezza da terra maggiorata di ben 6 cm, grazie ad un assetto specifico e a un nuovo set di cerchi/gomme, da 16 o 17 pollici, ereditati da Fiat 500 X. La maggior spalla degli pneumatici protegge i cerchi bicolore da 17” (da noi provati), che donano un look più muscoloso e raffinato agli esterni.

android, fiat tipo hybrid cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo Hybrid Cross: guarda la gallery della berlina ibrida italiana 6

La zona inferiore della carrozzeria è poi interessata da una modanatura nera opaca, che l’avvicina visivamente al mondo dei crossover, così come le modanature silver presenti sotto ai paraurti e sulle fiancate. Non mancano le barre portatutto sul tetto, indispensabili per sfruttare al massimo le possibilità del modello. Le dimensioni non variano significativamente rispetto al modello uscente, con 4,37 m di lunghezza per 1,82 m di larghezza e 1,56 di altezza, inclusi i 6 cm extra rispetto alle versioni standard. Con questo allestimento, sono inclusi di serie anche i fari fendinebbia a led.

android, fiat tipo hybrid cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo Hybrid Cross: guarda la gallery della berlina ibrida italiana 14

Interni e tecnologia

Sebbene all’interno non vi sia una particolare ricercatezza estetica, nuova Tipo Cross Hybrid beneficia di migliori materiali e assemblaggi rispetto al modello del 2015, con plastiche più solide e robuste. La parte alta della plancia è realizzata con un materiale più piacevole al tatto, mentre la zona alta e bassa delle portiere è sempre ricoperta da pannelli in plastica più rigida. Sono anche presenti delle modanature nere lucide sulla plancia, mentre volante, cuffia del cambio e del freno a mano sono realizzate in simil-pelle. Debuttano i nuovi sedili in tessuto Seaqual, un particolare materiale realizzato con reti da pesca riciclate, con doti idrorepellenti e molto resistente. Particolare la trama “FIAT” presente sulla zona centrale dello schienale.

android, fiat tipo hybrid cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo Hybrid Cross: guarda la gallery della berlina ibrida italiana 16

Di fronte ai passeggeri anteriori si trovano due nuovi display, da 7” con schermo TFT per la strumentazione digitale (a colori, e dalla buona grafica), mentre da 10,25” per il sistema multimediale UConnect di ultima generazione: è dotato di connettività wireless con dispositivi Android e Apple, ma non mancano le prese USB classiche. Il formato a 16:9 non premia dal punto di vista della praticità in marcia, con qualche comando troppo piccolo e difficile da trovare mentre si guida, tuttavia è poco ingombrante e non copre la vista frontale. Piacevole da usare, non presenta particolari lag. C’è però bisogno di un piccolo periodo di familiarizzazione con la disposizione dei menù. Apprezzabile la presenza dei rotori del clima automatico separati rispetto al display. Presente anche la retrocamera, i sensori di parcheggio e la piastra per la ricarica ad induzione del telefono. Un po’ nascosta la rotella per la regolazione del volume, posta al centro del tunnel, vicino alla leva del freno a mano. Notevole il bagagliaio, a partire da ben 440 litri, fino ad un massimo di 1.420 litri abbattendo la seconda fila di sedili. Buona l’abitabilità dei passeggeri posteriori, con una seduta comoda e sufficiente spazio per le gambe. Mancano le bocchette d’aerazione ma c’è una presa USB tradizionale.

Prova su strada

Al volante, nuova Fiat Tipo Cross Hybrid sorprende per la semplicità di utilizzo in tutte le condizioni. Mette a proprio agio fin da subito, grazie ad una facile comprensione dei comandi principali, al pari di una seduta di guida rialzata e una buona visibilità a 360 gradi. Sembra infatti di essere al volante di un crossover, più che di una berlina a due volumi. Il volante è relativamente leggero, utile per la città, sebbene presenti un po’ di zona morta al centro. D’altrone Tipo non vuole porre il dinamismo al centro dell’esperienza di guida. In tal senso conferma anche l’assetto, che risulta piuttosto equilibrato, con una buona capacità di smorzamento delle buche e un sostegno adeguato in curva. Palesa un po’ di rollio solo quando si forza l’inserimento in curva. Attenzione però alle buche più profonde, perché si possono percepire abbastanza a bordo. La generosa altezza da terra aiuta però in quelle occasioni in cui si potrebbe rischiare di scheggiare la carrozzeria, come marciapiedi alti, divisori e forti cambi di inclinazione.

android, fiat tipo hybrid cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo Hybrid Cross: guarda la gallery della berlina ibrida italiana 13

Il nuovo motore ibrido si configura per mettere d’accordo un po’ tutti: è semplice e leggero come un motore mild-hybrid ma la componente elettrica è più incisiva, quasi a livello di un sistema ibrido full. L’1.5 4 cilindri turbo benzina è infatti affiancato da un motore elettrico da circa 20 CV, direttamente integrato nel nuovo cambio 6 marce doppia frizione, di serie per questa motorizzazione. La potenza totale di sistema è di 131 CV e 240 Nm di coppia massima, per uno 0-100 km/h di 9,3 secondi, fino a 200 km/h di velocità massima. L’auto si accende ed effettua manovre sempre in elettrico e ad accendere il motore a benzina ci pensa il nuovo starter, che interviene non appena viene richiesta una spinta maggior a quella fronteggiabile dal motore a elettroni. In fase di accelerazione i due motori collaborano per donare più spinta e prontezza, mentre il motore elettrico si interpone nelle fasi di cambiata per assicurare un guizzo extra, annullando il calo di spinta che, altrimenti, si avrebbe con un classico cambio automatico.

android, fiat tipo hybrid cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo Hybrid Cross: guarda la gallery della berlina ibrida italiana 12

Il sistema ibrido funziona quindi bene, soprattutto lato consumi ed efficienza, migliorando di oltre il 20% i consumi che si avrebbero con un pari motore solo a benzina, e riduce di oltre l’11% le emissioni dallo scarico. Tuttavia, avremmo gradito maggior fluidità di erogazione, soprattutto quando si richiede una spinta energica dal sistema. I cambi marcia potrebbero essere più scorrevoli, così come le fasi di decelerazione. La frenata rigenerativa indotta automaticamente dal motore elettrico, alle volte pare contrastare con quella richiesta dal conducente sul pedale del freno. Nel mentre, il cambio automatico è come se non riuscisse a scalare in maniera rapida e fluida i rapporti, generando (soprattutto a freddo) qualche strattone di troppo.

android, fiat tipo hybrid cross: auto polivalente, dai consumi contenuti e con spazio a bordo

Fiat Tipo Hybrid Cross: guarda la gallery della berlina ibrida italiana 11

Quanto consuma?

Il miglioramento rispetto all’ormai superata versione endotermica, è concreto. Si parla di medie superiori ai 15 km al litro in ambito urbano, che possono arrivare anche a sfiorare i 20 km/l nei tragitti extraurbani, con velocità comprese tra i 60 e i 100 km/h. Soprattutto in fase di veleggio, il motore elettrico interviene con buona frequenza, disattivando il motore a benzina e quindi lesinando sui consumi. In ambito autostradale i consumi possono però tornare a scendere, tra i 14 e i 16 km al litro, per dei valori medi complessivi superiori ai 16,5 km/l.

Prezzi e allestimenti

Rispetto al passato, il listino di nuova Fiat Tipo è stato decisamente ridotto. Si parte con l’1.6 Multijet turbo diesel da 131 CV ad un prezzo di 25.200 euro. Si passa poi all’ibrido 1.5 da noi provato, a partire da 26.900 euro. Al vertice della gamma le rispettive versioni Cross, da 30.600 euro per l’1.6 diesel e da 31.900 euro per l’1.5 Hybrid.

L’aumento dei prezzi rispetto al passato è principalmente giustificato dall’introduzione dell’allestimento Cross, con cerchi più grandi, assetto specifico e nuovo bodykit esterno, oltre all’innovazione apportata dal propulsore ibrido mild, capace di abbassare considerevolmente i consumi. Non manca poi un equipaggiamento più ampio rispetto alle prime generazioni, capace di includere anche sistemi ADAS di livello 2, telecamere, sensori di parcheggio, fari full-led, sensore luci, sensore pioggia, ma anche vetri posteriori oscurati, connettività wireless con gli smartphone, ricarica ad induzione e molto altro.

TOP STORIES

Top List in the World