Ferrari

Formula 1

Motogp

Motori

Sport

Ferrari, Charles Leclerc vede nero: "Segnali non buoni"

Ferrari, Charles Leclerc vede nero: “Segnali non buoni”

Un sabato difficile da digerire.

Charles Leclerc al Gran Premio di Spagna di Formula 1 sarà costretto a partire dalla quinta casella della griglia, in una terza fila condivisa con l’altra Ferrari di Carlos Sainz. Un risultato deludente nel sabato di Montmelò: non tanto per il distacco dalla terza piazza (appena 31 millesimi), ma per i 3 decimi rimediati dal poleman Lando Norris.

“Se prendi tre decimi dalla pole position è il caso di indagare per scoprire che cosa non va. Perché sicuramente esiste qualcosa che in Ferrari non abbiamo ancora individuato – ha spiegato a caldo Leclerc, intervenuto nella zona mista post qualifiche di Montmelò -. I segnali non sono buoni, visto che ormai abbiamo due macchine diverse dalla nostra che ci battono di tre decimi e mezza”. L’altra, oltre alla McLaren di Lando Norris, è la solita Red Bull di Max Verstappen.

“Mi interessano poco i millesimi di divario dalla Mercedes – ha ribadito Leclerc a ‘Sky Sport’ -. Sono i tre decimi dalla pole il vero problema. Il fatto è che dobbiamo sempre trovare un compromesso tra il primo e il terzo settore, e non riusciamo mai ad essere contenti. Oggi per la Ferrari non è una bella giornata”.

Restano da fissare gli obiettivi per il Gran Premio di Spagna, e in tal senso Leclerc parla chiaro: “In condizioni normali, possiamo lottare per il podio. Intendo il terzo posto, che può essere in ballo. Il primo e il secondo, invece, non lo sono. Credo che potremo giocarcela con le Mercedes”.

TOP STORIES

Top List in the World