Ferrari

Lamborghini

Novità

Ferrari 12Cilindri vs Lamborghini Revuelto: là dove il V12 canta ancora

Supercar di razza, unite da quel V12 che ha scritto la storia dei rispettivi brand: ecco la sfida tra Ferrari 12Cilindri e Lamborghini Revuelto

ferrari 12cilindri vs lamborghini revuelto: là dove il v12 canta ancora

C’erano una volta i motori V12, simbolo di potenza e nobiltà, riservati a quelle auto da sognare ed esporre sulle pareti delle proprie case. Lasciando a pochi fortunati l’onore di possederle e guidarle. Frazionamenti in via di estinzione, ma duri a morire. Specialmente dalle parti di Maranello e Sant’Agata Bolognese.

Da quelle parti infatti il passato ritorna sempre, evolvendosi di volta in volta. Come è successo sulla Ferrari 12Cilindri, ultima rappresentante della dinastia dei V12 del Cavallino ad accendere ancora una volta la rivalità con il Toro bolognese, che ha nella Lamborghini Revuelto il proprio vertice per quanto riguarda prestazioni e potenza. Supercar così simili e così diverse, che mettiamo ora una contro l’altra in questa nuova sfida.

Esterni

Cofano lungo, lunghissimi, a terminare con quella fascia anteriore scura che guarda al passato e alla 356 GTB del 1967. Perché per Ferrari la storia è un trampolino di lancio per il futuro. Così è per la 12Cilindri, berlinetta due posti muscolosa ed elegante, sinuosa ed efficace nel guidare l’aria là dove deve andare per non “sporcare” le prestazioni che il V12 può regalare. Classica e innovativa, specialmente nella parte posteriore, con un lunotto che si sviluppa a delta, quasi a voler indicare l’anteriore, facendo rimbalzare lo sguardo lungo tutta la carrozzeria.

Ferrari 12Cilindri

Anche in quel di Sant’Agata l’heritage gioca un ruolo fondamentale nella definizione delle linee della carrozzeria, mantenendo i richiami allo stile creato da Marcello Gandini e poi evolutosi nel tempo fino ad arrivare alla Lamborghini Revuelto, fatta di spigoli e superfici taglienti e motivi a “Y” (a partire dai fari) che la percorrono dal muso alla coda. Muso corso, perché il V12 – come da tradizione – si trova dietro l’abitacolo e non vuole nascondersi. Non ci sono cover a coprirlo: rimane in bella vista, pronto a far udire la propria voce. Al di là dello stile la grande differenza con la Ferrari 12Cilindri sta nell’aerodinamica, che sulla supercar del Toro prevede un’ala attiva al posteriore.

Lamborghini Revuelto

Modello Lunghezza Larghezza Altezza Passo Peso
Ferrari 12Cilindri 4,73 metri 2,17 metri 1,29 metri 2,7 metri 1.560 kg
Lamborghini Revuelto 4,94 metri 2,26 metri 1,16 metri 2,77 metri 1.772 kg

Interni

Eleganza e sportività vanno a braccetto negli interni della Ferrari 12Cilindri, ispirata alla Roma nell’impostazione della plancia: strumentazione digitale da 15’5″, monitor centrale – in posizione ribassata – da 10,25″ e schermo da 8,8″ sistemato davanti al passeggero. Il volante è imbandito con numerosi pulsanti aptici e l’iconico manettino rosso sulla destra, per gestire le varie modalità di guida. E poi pelle, carbonio a vista e chi più ne ha più ne metta. Naturalmente le porte del reparto Ferrari Tailor Made sono aperte a tutti i clienti, per personalizzare al meglio la propria 12Cilindri.

Ferrari 12Cilindri, gli interni

Gli interni della Lamborghini Revuelto non sono da meno per numero di monitor e mantengono alcuni elementi presenti sulla Aventador, come il pulsante di accensione in stile aeronautico, nascosto sotto una cover rossa da alzare. Le differenze con la rivale di Maranello ci sono, ma la filosofia è la stessa: concentrarsi sul guidatore e sulle sue esigenze. Un dettaglio – che tanto dettaglio non è – sono le palette al volante. Fisse e con dimensioni a prova di distratto: sono sempre a portata di mano. Anche in questo caso le personalizzazioni sono pressoché infinite, basta citofonare al reparto Lamborghini Ad Personam.

Lamborghini Revuelto, gli interni

Modello Strumentazione digitale Monitor centrale Bagagliaio (min/max)
Maserati GranCabrio 15,5″ 10,25″ 270 litri
Mercedes-AMG SL 12,3″ 8,4″ 140 litri

Motori

Ecco al dunque. Già dal nome la Ferrari 12Cilindri palesa la presenza del V12 – il 6,5 litri evoluzione della generazione F140 nata con la Enzo – sotto il cofano (anzi, cofango). Unità aspirata, come da tradizione, capace di scalare le vette di potenza assestandosi a quota 830 CV e 678 Nm di coppia. Livelli forse impensabili per un motore senza sovralimentazione. Il limitatore è fissato a 9.500 giri. Un irraggiungibile Everest in un’epoca dominata dai turbo. A metterlo in comunicazione con le ruote posteriori – e solo quelle – ci pensa un cambio doppia frizione a 8 rapporti, riveduto e corretto per essere ancora più veloce e preciso. La velocità massima supera i 340 km/h mentre lo 0-100 si risolve in appena 2,9″.

Ferrari 12Cilindri

Sulla Lamborghini Revuelto il V12, rigorosamente aspirato, compie un balzo evolutivo storico per la Casa: è infatti accompagnato da tre motori elettrici, uno al posteriore e due all’anteriore. Trazione integrale elettrificata, con la possibilità di viaggiare in modalità elettrica grazie alla batteria da 3,8 kWh ricaricabile alla spina. La potenza totale è di 1.015 CV, di cui 825 provenienti dal V12, in grado di arrivare a 9.250 giri. L’altra grande novità rispetto alla Aventador è rappresentata dalla presenza del cambio automatico doppia frizione a 8 rapporti, a prendere il posto del vecchio robotizzato 7 rapporti. I freddi numeri – che tanto freddi non sono – dicono che la velocità massima è di 350 km/h e per passare da 0 a 100 km/h ci vogliono 2,5″.

Lamborghini Revuelto

Modello Motore Prestazioni
Ferrari 12Cilindri V12 6.5 aspirato
830 CV – 678 Nm
Velocità max: > 340 km/h
0-100 km/h: 2,9″
Lamborghini Revuelto V12 6.5 aspirato + 3 elettrici
1.015 CV – 725 Nm
Velocità max: > 350 km/h
0-100 km/h: 2,5″

I prezzi

Parlando di supercar viene da dire: se dovete chiedere il prezzo allora non ve le potete permettere. Battute a parte dalle parti di Maranello e Sant’Agata i prezzi non sono mai stati popolari. Ferrari 12Cilindri e Lamborghini Revuelto non fanno eccezione.

La prima parte da 395.000 euro. Se volete potete averla anche in versione Spider. In questo caso l’assegno da staccare è di almeno 435.000 euro. Se poi volete sbizzarrirvi con le personalizzazioni si può salire, salire e salire.

La Lamborghini Revuelto sale ulteriormente, con listino a partire da circa 520.000 euro. Anche in questo caso le personalizzazioni sono infinite, e la cifra da sborsare si può impennare a dismisura.

TOP STORIES

Top List in the World