Economia

Money

Motori

Ecobonus auto 2024: dal 17 giugno domande per taxi e NCC

12 giugno 2024 ecobonus auto 2024: dal 17 giugno domande per taxi e ncc

Ecobonus auto 2024: dal 17 giugno domande per taxi e NCC

Ecobonus auto, dal 17 giugno via alle prenotazioni degli incentivi per taxi e NCC. Il MIMIT pubblica anche le istruzioni per la fruizione dei contributi spettanti per l’installazione di impianti GPL e metano

Tutto pronto per la partenza delle prenotazioni degli incentivi previsti dall’ecobonus 2024 per taxi e NCC.

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy annuncia che la piattaforma informatica sarà disponibile dal 17 giugno. Il bonus spettante è raddoppiato rispetto ai contributi ordinari, nel limite del regime de minimis.

Dal MIMIT arrivano anche le istruzioni per l’attuazione della misura “Ecobonus – Retrofit”, i contributi dedicati a chi intende installare impianti di alimentazione a GPL e metano su veicoli di categoria M1.

Ecobonus auto 2024: dal 17 giugno domande per taxi e NCC

Dopo l’apertura della piattaforma di prenotazione per le risorse previste dall’ecobonus auto 2024, che per l’elettrico sono andate esaurite in poco tempo, è pronta a partire anche l’agevolazione prevista per titolari di licenze taxi e NCC.

Come si legge nel comunicato stampa del MIMIT, infatti, a partire dalle ore 10.00 del 17 giugno 2024 sarà possibile, sempre sul sito dedicato alla misura, prenotare i contributi per l’acquisto di veicoli non inquinanti di categoria M1, ricompresi nelle fasce 0-20, 21-60 e 61- 135 g CO2/Km, da adibire al servizio taxi o noleggio con conducente.

Il contributo statale per l’acquisto di tali veicoli è maggiorato secondo quanto previsto dal decreto legge n. 104/2023 e dall’articolo 4 del DPCM che disciplina l’ecobonus 2024.

Per taxi e NCC, infatti, il contributo spettante è raddoppiato, nel limite del regime de minimis previsto dal Regolamento UE n. 2023/2831, rispetto agli incentivi ordinari, riportati nella tabella di seguito.

Elettriche (fascia 0-20g/km) Ibride plug-in (fascia 21-60g/km) Termiche (fascia 61-135g/km)
Beneficiari Persone fisiche e giuridiche Persone fisiche e giuridiche con ISEE inferiore a 30.000 euro Persone fisiche e giuridiche Persone fisiche e giuridiche con ISEE inferiore a 30.000 euro Persone fisiche
Senza rottamazione 6.000 7.500 4.000 5.000 0
Rottamazione fino a Euro 2 11.000 13.750 8.000 10.000 3.000
Rottamazione fino a Euro 3 10.000 12.500 6.000 7.500 2.000
Rottamazione fino a Euro 4 9.000 11.250 5.500 6.875 1.500
Soglia prezzo massimo IVA esclusa 35.000 45.000 35.000

Tutte le istruzioni sono fornite nella circolare MIMIT del 12 giugno. Al momento della prenotazione, per accertare il possesso dei requisiti previsti, gli interessati dovranno presentare, oltre alla documentazione ordinaria, anche la dichiarazione sostitutiva di atto notorio regime di aiuto “de minimis”, disponibile in allegato alla circolare.

Il modulo, compilato e firmato dall’acquirente, dovrà essere inserito dal venditore nella piattaforma, assieme agli altri documenti richiesti. I venditori dovranno confermare le operazioni entro 270 giorni dalla data di inserimento della prenotazione.

MIMIT – Circolare del 12 giugno 2024 Ecobonus taxi e noleggio con conducente (NCC)

Ecobonus auto 2024: pronti gli incentivi per impianti a GPL e metano

Dal MIMIT sono arrivate novità anche per qualche riguarda il bonus per l’installazione di impianti GPL e a metano.

Si tratta della misura “Ecobonus – Retrofit” prevista dal DPCM del 20 maggio 2024 e rivolta a cittadini e cittadine che intendono installare impianti di alimentazione a GPL e metano su veicoli di categoria M1.

Il decreto direttoriale del 3 giugno, pubblicato oggi sul sito, specifica le istruzioni per il riconoscimento del contributo, che sarà pari a:

  • 400 euro per il GPL;
  • 800 euro per il metano.

Per poterne beneficiare gli interessati devono rispettare le seguenti condizioni:

  • che, alla data di installazione, il veicolo non sia omologato come alimentato a GPL/metano/a doppia alimentazione;
  • che l’impianto di alimentazione installato sia nuovo di fabbrica e completo di tutte le sue componenti;
  • che nella fattura che attesta acquisto e installazione dell’impianto (emessa dopo il 25 maggio 2024) sia indicata la misura dello sconto praticato in ragione del contributo statale.

Il contributo sarà riconosciuto per le installazioni effettuate dal 25 maggio al 31 dicembre 2024. Non c’è ancora una data precisa per l’apertura delle prenotazioni, sarà comunicata tramite un apposito avviso del Ministero.

MIMIT – Decreto direttoriale n. 10261 del 3 giugno 2024 Ecobonus. Retrofit (impianti GPL e metano)

TOP STORIES

Top List in the World