BYD

Motori

BYD – Con Yangwang la Cina approda a Goodwood

byd – con yangwang la cina approda a goodwood

BYD – Con Yangwang la Cina approda a Goodwood

I cinesi espugnano un altro baluardo dell’automobilismo europeo. Quest’anno, al Goodwood Festival of Speed (11-14 luglio), farà parlare di sé il debutto della cinese BYD: tra modelli da collezione e auto da corsa, il costruttore di Shenzhen mostrerà al pubblico la Yangwang U8, un’enorme Suv elettrica quadrimotore che arriverà in Europa nei prossimi mesi, e la supercar U9. La presenza del Dragone la dice lunga su quanto gli asiatici abbiano a cuore il nostro mercato: mettersi in gioco con dei modelli a batteria nella patria dell’automobilismo a pistoni, è una mossa quantomeno ardita.

Avanguardia cinese? Quasi. Quello della BYD è un debutto relativamente inatteso, ma non è una “prima” del Dragone: in passato, i paddock ricavati nella tenuta di Lord March hanno ospitato pure la Saic e la Geely, anche se con un certo grado di incognito. Parliamo della MG e della Lotus, brand controllati dai gruppi di Pechino e dintorni.

I modelli. Dunque, sulla salita più famosa d’Inghilterra si esibiranno una Yangwang U8, con i suoi quattro motori elettrici (1.200 CV, range extender termico e 0-100 in 3,6 secondi) e una U9, supercar elettrica da 1.305 CV con batteria da 80 kWh e 450 km d’autonomia. Nell’esposizione statica si potranno osservare il van Denza D9 e vari prodotti a marchio BYD, come la nuova Suv ibrida plug-in Seal U DM-i ed elettriche come la Dolphin, l’Atto 3 e la Seal berlina.

TOP STORIES

Top List in the World