BMW

Motori

BMW Serie 5 Touring, sei generazioni e ancora tanta voglia di stupire

E fanno sei. Sei generazioni di BMW Serie 5 Touring che, dopo 1.200.000 esemplari venduti nel mondo dal 1991, torna sulle strade non soltanto con sistemi pionieristici automatizzati per la guida e il parcheggio, con interni completamente vegani, più lunga facendosi notare con i suoi 5.060 millimetri, e più larga (1.900 millimetri) e con un mix di motorizzazioni diesel abbinati alla tecnologia mild hybrid a 48 volt, ma soprattutto con due varianti elettriche: la BMW i5 eDrive40 Touring da 340 CV con trazione posteriore e autonomia dichiarata di 483-560 km, e la superpotente BMW i5 M60, quella del nostro test drive, che viaggia con una ricarica da 445 a 506 km.

bmw serie 5 touring, sei generazioni e ancora tanta voglia di stupire

Bmw Serie 5 Touring

Appena a bordo, pochi secondi perché i sensori regolino in automatico altezza del volante, specchietti e distanza del sedile in base alla statura del guidatore, e poi è tempo di scegliere: se, per esempio, selezionare la modalità di guida Digital art e immergersi in un’opera d’arte che colora di viola fluo e rosa shocking il display curvilineo e una parte dell’abitacolo simile a una louge, oppure quella relax che pennella l’ambiente di colori pastello e chiude automaticamente la tendina del tetto panoramico. Oppure se optare subito per la modalità Sport+ che modifica persino l’assetto del sedile di chi sta alla guida per renderlo più avvolgente come quelli del motorsport, ingranare la D con il selettore di cristallo e avere come colonna sonora la ripresa e il sound degli allunghi davvero sorprendenti del motore elettrico da 601CV e 820 Nm di coppia, che si scatena lungo le strade del lago Maggiore e poi nelle curve tra i boschi che salgono al Mottarone e zigzagano verso il lago d’Orta, senza dar troppa retta al navigatore che di tanto in tanto perde l’orientamento ( i prezzi partono da 71mila euro per la 520d RWD mild hybrid Touring e da 103.800 euro per la i5 M60 xDrive Touring).

bmw serie 5 touring, sei generazioni e ancora tanta voglia di stupire

Un’esperienza di guida davvero sorprendente che rende BMW i5 M60 Touring più performante di molte supercar blasonate con motori termici. Ma non è certo l’unico plus di questa Touring, pronta a stupire anche nei percorsi cittadini e autostradali, dove scatta da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi. Qui tenendo le mani sul volante, il Driving Assistant Professional si “sostituisce” al guidatore consentendo di viaggiare con maggior sicurezza, perchè mantiene la distanza dagli altri veicoli, frena e fa rimanere in carreggiata. Certo, se guidassimo in America, Canada e Germania in tutte le vetture Serie 5 Touring avremmo anche a disposizione l’Highway Assistant, ossia il cambio di corsia automatico e l’Active Lane Change Assistant con attivazione oculare: in questi Paesi la legge consente al guidatore non soltanto di togliere le mani dal volante ma di confermare il sorpasso guardando fisso lo specchietto di sinistra e poi il rientro in carreggiata guardando il retrovisore destro, tenendo lo sguardo sempre vigile sulla strada. Qui da noi accontentiamoci per il momento del Parking Assistant Professional: consente di parcheggiare “telecomandando” l’automobile, senza nessuno al volante, fino a 200 metri di distanza, semplicemente con uno smartphone.

bmw serie 5 touring, sei generazioni e ancora tanta voglia di stupire

TOP STORIES

Top List in the World