Motori

Arriva Jinpeng XY, prima microcar elettrica a quattro posti

arriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro posti

Arriva Jinpeng XY, prima microcar elettrica a quattro posti

arriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro postiarriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro postiarriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro postiarriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro postiarriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro posti

Della serie piccolo è bello, oltreché 100% elettrico: l’impresa appare impegnativa, certo, ma ha una sua logica.

In un contesto generale che per soddisfare la transizione all’elettrico vede le auto diventare sempre più grandi ed ipertrofiche (si pensi al riguardo anche alla recente evoluzione di Panda, arrivata a quattro metri di lunghezza!), la scelta di andare controcorrente e puntare su dimensioni slim e e peso piuma può rappresentare, oltre che una sfida affascinante, la base del successo commerciale.

Un pò la storia di Davide e Golia, declinata però su quattro ruote ed in ambito di mobilità full electric.

L’introduzione sintetizza la filosofia alla base della proposta di Desner Auto, importatore anconetano di microcar elettriche, che debutta sul mercato italiano con idee di marketing chiare, una consistente e valida gamma di veicoli ed una filosofia aziendale di rispetto.

Laddove altri puntano sulle classiche vetture M1, Desner presidia il segmento L7, ovvero quello dei quadricicli con peso a vuoto inferiore o pari a 400 kg, esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici e per la cui guida è richiesta la patente B1 ed età minima di sedici anni.

Un segmento che spesso sfugge alle analisi sulle dinamiche di mercato, e che invece andrebbe monitorato con attenzione, visto che negli ultimi due anni ha mostrato dati interessanti con un trend di crescita costante, pari al 75% nel 2022 e al 45% nel 2023, e rafforzato dai dati provvisori dell’anno in corso, che indicano un’ulteriore impennata di vendite, pari al +60%.

Desner Auto, fondata da Sun Wenyu, ormai per tutti Angelo visto che vive in Italia praticamente da sempre, ha svolto un’attenta selezione delle migliori proposte disponibili sul mercato cinese, quello di riferimento per tali veicoli, ed oggi è pronta al debutto commerciale qui da noi.

Modelli cinesi, quindi, ma aggiornati con presenze tecniche ed estetiche per adeguarli al gusto ed alle esigenze del consumatore occidentale; così come accade per le auto elettriche, sono le aziende cinesi a dettare legge per tecnologia e numeri di produzione, ma accettano le indicazioni migliorative per i nostri standard; e questa è cosa buona e giusta, oltreché molto apprezzabile.

A questa base, Desner aggiunge il suo modello aziendale, strutturato in collaborazione con la romana Energeko, dalla consolidata esperienza nel settore della mobilità elettrica: in coincidenza con il debutto commerciale verrà allestita una capillare rete di concessionari in tutta Italia che si occuperanno della vendita e soprattutto dell’assistenza post-acquisto, per la quale sarà disponibile un completo magazzino di pezzi di ricambio.

 

arriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro posti

Piccola fuori, grande dentro

Jinpeng XY propone in misure compatte (2,85 m di lunghezza, 1,40 di larghezza e 1,54 di altezza) dotazioni non da microcar quanto da vera vettura: quindi quattro posti omologati, cinque porte, impianto di climatizzazione integrato ed autonomia in ambito urbano vicina ai 100 km.

Il tutto in un corpo d’acciaio con barre di rinforzo frontali e laterali, con pneumatici da 12″ e possibilità di scelta tra la versione da 6 kW che arriva a 67 km/h di velocità massima, alimentato da una batteria LFP da 7,68 kWh ed accreditata di 80 km di autonomia nel ciclo WLTP e tra quella con motore da 4 kW e batteria al piombo da 6 kWh, più indicata per chi percorre pochi km al giorno.

Oltre alla gradevole immagine esterna, la XY presenta un abitacolo accogliente e curato, ad iniziare dalla piacevolissima bicromia delle plastiche, con il posto guida incentrato sul volante ergonomico e funzionale, mentre il pannello di controllo dispone di display separati per la strumentazione e l’infotainment; ancora sono da rimarcare i sedili dal disegno sportivo con rivestimento in similpelle d’alta qualità, la telecamera posteriore per facilitare le manovre di parcheggio e il già citato impianto di climatizzazione, a confermare l’impressione iniziale di essere a bordo di un veicolo di segmento superiore rispetto ad analoghi prodotti già disponibili sul mercato.

 

arriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro posti

La Jinpeng XJ, per la quale Desner ha previsto un listino che parte da 8.500 euro, IVA compresa e con Ecobonus applicati, durante la prova dinamica di approccio si è mostrata perfettamente a suo agio in ambito urbano, agile e scattante con modalità di guida selettata su Sport, facile nella gestione anche in presenza di traffico e semplice nelle operazioni di parcheggio; migliorabile nella corsa troppo lunga del pedale del freno e con qualche incertezza nella risposta dal motore alla sollecitazione dell’acceleratore (ma anche su questo si interverrà, calibrando meglio il software di gestione elettronico), offre posti anteriori molto comodi per l’assenza di tunnel centrali e in altezza, mentre ovviamente i posteriori sono un po’ sacrificati ma egualmente agibili da passeggeri non appartenenti a team di NBA; e il piccolo portabagagli posteriore si rivela utilissimo per riporre oggetti non troppo ingombranti, come i classici zainetti per il laptop e la dotazione per il lavoro in ufficio.

arriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro posti

La gamma Desner

Oltre alla Jinpeng XY, Desner Auto punta su altri quadricicli egualmente interessanti, a partire dalla talentuosa W300, best seller in Cina, prodotta da Wuling e giunta ormai alla terza generazione a conferma del gradimento del pubblico: la scheda tecnica riporta dati molto intriganti, con motore da ben 30 kW e 92 Nm di coppia istantanea, ricarica Fast in corrente continua all’80% della potenza in mezz’ora (e quella domestica, senza wallbox, in poco più di cinque ore), doppia porta OC/AC, autonomia fino a 215 km per la versione a quattro posti (che diventano 170 km per la due posti), lunghezza di poco superiore ai tre metri (3.064 per l’esattezza), raggio di sterzata di 4,3 metri.

Per questo modello, che sarà declinato in cinque tinte pastello molto gradevoli, il prezzo parte da 13.500 euro per la versione a due posti, sempre IVA inclusa e incentivi statali applicati, mentre per la quattro posti sono necessari 2.490 euro in più.

arriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro posti

Dedicata invece ai più giovani alla ricerca di una vettura d’impostazione sportiva, aggressiva e grintosa, è poi la LoJo P300, capace di arrivare a 90 km/h di velocità massima e dotata di batteria più capiente, da 9,25 kWh e 100 Nm di coppia a picco.

Già prevista con la predisposizione per installare il range extender nel bagagliaio con batterie estraibili, sarà proposta solo in versione full optional, ovvero dotata di impianto ABS ed EBD di assistenza alla frenata, cerchi da 13″ in lega, sospensioni indipendenti, cockpit digitale, servosterzo elettronico, modalità di guida Eco, climatizzatore potenziato, sistema di assistenza per le partenze in salita, sensori parcheggio e telecamera posteriore.

Per questo concentrato di tecnologia racchiuso in soli 2,95 metri di lunghezza per 1,49 di larghezza e 1,51 di altezza, Desner ha fissato un listino di 12.990 euro, sempre comprensivi di IVA e incentivi statali applicati

arriva jinpeng xy, prima microcar elettrica a quattro posti

Per tutte le info sulla gamma Desner Auto: desnerauto.com

In collaborazione con Automoto.it

TOP STORIES

Top List in the World