Ferrari

Formula 1

Motori

Sport

Antonelli a tutto gas per l’eredità di Hamilton. Gp di Spagna, la Ferrari vuole voltare pagina

antonelli a tutto gas per l’eredità di hamilton. gp di spagna, la ferrari vuole voltare pagina

Antonelli a tutto gas per l’eredità di Hamilton. Gp di Spagna, la Ferrari vuole voltare pagina

Aggiungi un posto a tavola. O meglio sulla griglia di partenza. Con tanto di bandiera tricolore. Se ne parla da mesi, si aspetta l’annuncio ufficiale: Toto Wolff, il boss della Mercedes, è pronto ad affidare il volante della Freccia d’Argento a Kimi Antonelli, il monello emiliano attualmente impegnato nel campionato di F2 dopo aver vinto tutto nelle categorie minori.

La strategia di mister Wolff è chiarissima: replicare il grande colpo di Chris Horner ed Helmut Marko, che nel 2015 con la Toro Rosso lanciarono in F1 l’ancora minorenne Max Verstappen, poi portato in Red Bull. Adesso la federazione internazionale ha allentato i limiti introdotti dopo il caso dell’olandese: di nuovo, non è più necessario avere compiuto i diciotto anni per disputare un Gran Premio.

Sull’argomento mi sono già espresso, dunque annoierò il lettore ripetendomi. L’operazione è affascinante, ritrovare un driver italiano in F1 sarebbe bellissimo. Ma è una mossa a doppio taglio: Wolff ha perso Hamilton, il Re dei Re, e lo sostituisce con un debuttante? E se poi non funziona? E se il bravissimo Antonelli avesse bisogno di più tempo per crescere? E se di Verstappen ce ne fosse solo uno? Boh: vedremo e vedrete. Di sicuro Kimi nei test con le vecchie monoposto Mercedes è andato bene e potrebbe anche, si mormora da tempo, iniziare subito l’avventura, salendo sulla Williams, team molto legato a Toto Wolff. In ogni caso, auguri al giovanotto. Farò il tifo per lui. Non ho mai avuto la fortuna di raccontare un italiano campione del mondo di F1. Chissà, forse faccio ancora in tempo…

In Spagna. Intanto da domani la F1 si rimette in cammino: nel week end si corre a Barcellona, tappa chiave per comprendere il vero livello delle monoposto. Dopo il clamoroso fiasco in Canada, alla Ferrari serve un riscatto immediato. Fred Vasseur, il capo del reparto corse, ne è consapevole: “Nel Gp di Spagna vogliamo tornare ai livelli di competitività che abbiamo sempre avuto in stagione. La squadra ha fatto tesoro di quanto accaduto in Canada e credo che abbiamo già voltato pagina. Dobbiamo lavorare sereni e concentrarci su noi stessi, spronati anche dal fantastico risultato ottenuto dai nostri colleghi di Ferrari Hypercar alla 24 Ore di Le Mans, dove si sono imposti per il secondo anno di fila. Il circuito di Spagna è un banco di prova per tutto il pacchetto vettura e ci aspettiamo di ritrovare qui il consueto stato di forma. Detto questo, quasi sempre in questa stagione abbiamo visto una lotta sul filo dei centesimi tanto in qualifica quanto in gara, per cui sarà fondamentale curare ogni dettaglio. La squadra deve rimanere super concentrata perché è solo con delle esecuzioni perfette in pista che possiamo arrivare dove vogliamo e sappiamo di poter essere. Si tratta della gara di casa per Carlos e sono sicuro che il fatto di essere supportato da un numero extra di tifosi potrà essere un’ulteriore iniezione di fiducia per lui. Ci aspetta un weekend intenso, vogliamo portare a casa molti punti”.

TOP STORIES

Top List in the World